Titolo Tusciaelecta. Arte contemporanea nel Chianti Anno 1996 Luogo Chianti

Tusciaelecta. Arte contemporanea nel Chianti
1996

Tusciaelecta. Arte contemporanea nel Chianti è una manifestazione d’arte pubblica volta a produrre un modello di ridefinizione del paesaggio e del tessuto urbano attraverso l’inserimento di opere d’arte contemporanea nel Chianti. La rassegna, ideata nel 1996 da Fabio Cavallucci e Sergio Bettini, dal 2002 è curata da Arabella Natalini. Nel corso della sua attività ventennale, Tusciaelecta ha invitato più di cinquanta artisti a visitare le cittadine coinvolte e a progettare lavori che intervenissero sul territorio. Per promuovere una crescente interazione tra opere, contesti ospitanti e fruitori, la rassegna si è concentrata sempre più durante gli anni nella produzione di opere site-specific, a carattere sia temporaneo che permanente.
Dal 1996 a oggi Tusciaelecta è stata promossa dai Comuni di Greve in Chianti, Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Impruneta, Radda in Chianti, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa e Firenze, in collaborazione con Regione Toscana, Province di Firenze e Siena, Agenzie di Promozione Turistica di Firenze e Siena.

 

Bibliografia

  • Tuscia Electa. 14 artisti internazionali in Toscana, a cura di Fabio Cavallucci, Torino, Hopefulmonster, 1996
  • Tuscia Electa ’97. Percorsi d’arte contemporanea nel Chianti, a cura di Fabio Cavallucci, Torino, Hopefulmonster, 1996
  • Tusciaelecta. Verso l’immateriale/Towards the Immaterial, a cura di Fabio Cavallucci, Torino, Hopefulmonster, 1999
  • Tusciaelecta. Arte contemporanea nel Chianti 2002/2003, a cura di Arabella Natalini, Pistoia, Maschietto, 2003
  • Tusciaelecta. Arte contemporanea nel Chianti 2006/2010, a cura di Arabella Natalini, Macerata, Quodlibet, 2010

Gallery